Breve storia del Daito Ryu (2a parte)

Discendente dell’Imperatore Seiwa, e di Yoshimitsu, Sokaku Takeda era un uomo fortemente legato alla tradizione e allo stile di vita dei samurai. Sebbene alcune famiglie mantennero vivi gli insegnamenti di Aizu, le tecniche di Daito ryu non erano insegnate a individui che non facessero parte del clan.
Sokaku Takeda ricevette dal suo maestro, Tanomo Saigo, , il consiglio di insegnare pubblicamente l’arte di oshikiuchi. Così, quello che in principio fu chiamato Yamato ryu, e successivamente, su suggerimento di Kotaro Yoshida, cambiato in Daito ryu, i segreti del clan Aizu, furono insegnati a membri autorevoli della società giapponese del tempo, tra cui vi era anche Morihei Ueshiba, fondatore dell’Aikido. Sokaku Takeda offrì a molti i suoi insegnamenti, e alcuni tra questi, contribuirono fortemente alla sopravvivenza dell’arte, divenendo essi stessi insegnanti. E’ comprovato che Sokaku Takeda non insegnasse a tutti gli studenti nello stesso modo bensì a ciascuno secondo i diversi bisogni individuali. Cambiò metodi e tecniche a suo piacimento ed ogni variazione è diventata oggi caratteristica peculiare dei diversi stili di Daito ryu, siano essi il Takumakai di Takuma Hisa, o il Kodokai di Kodo Horikawa. Non c’è ne giusto ne sbagliato. Tutti sono parte del Daito ryu e possono coesistere in un rispetto reciproco.  È grazie al consiglio di Saigo Tanomo e agli sforzi di Sokaku Takeda che l’arte di Aizu è divenuta parte della storia ed oggi è arrivata a noi. Tanti altri hanno contribuito affinché ciò potesse realizzarsi ma è innegabile che è a Sokaku Takeda che spetta il titolo di chuko no so, ovvero colui che ha ridato vita all’arte segreta di Aizu.

Se ti piace il sito o quello che stai leggendo fallo sapere in giro condividendo qui sotto!
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Se ti piace il sito o quello che stai leggendo fallo sapere in giro!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi